Universitas Studiorum Insubriae Università degli Studi dell'Insubria
Sede di Como
Sede di Como
 
Dipartimento di Scienze
Chimiche, Fisiche e Matematiche

Installazione di StarOffice 5.1 sotto Solaris-Linux

staff@fis.unico.it

Descrizione

StarOffice è una Office Suite multipiattaforma prodotta dalla StarDivision comprendente un Word Processor, un Foglio Elettronico, un Presentation Manager, un client per email, un browser HTTP ed altro ancora. Insomma è l'equivalente di quel tipo di software che sotto Windows è rappresentato da suite di programmi quali Microsoft Office o Corel PerfectSuite.

Installazione

StarOffice 5.1 si autoinstalla in una gerarchia differente da quella della versione 4.0, e precisamente ~/Office51; se si è utenti di StarOffice 4.0 occorre salvare i propri documenti in una locazione sicura se si intende cancellare in seguito la vecchia directory.

Il server di rete di StarOffice 5.1 è installato rispettivamente nelle directory

/shared/solaris/Office51/

/shared/linux/Office51/

Per installare la parte cliente l'utente interessato deve eseguire il comando:

      /shared/solaris/Office51/bin/setup 
      /shared/linux/Office51/bin/setup 
ed inserire i propri dati personali quando richiesto.

Si consiglia, per risparmiare preziose risorse, di eseguire una installazione minimale (workstation), e di settare lo spool di stampa con la variabile STAR_SPOOL_DIR (nei rispettivi file di login):

Bourne-Shell (bash):	export STAR_SPOOL_DIS=/tmp
C-Shell:		setenv STAR_SPOOL_DIS /tmp
Z-Shell:		STAR_SPOOL_DIS=/tmp
			export STAR_SPOOL_DIR

L'interfaccia di StarOffice è piuttosto simile a quella dell'Explorer di Windows. Per farla partire dopo l'installazione il comando è':

      ~/Office51/bin/soffice
si consiglia, ovviamente, di definire un alias o una shell function per invocare il comando, ad esempio per lo Z-Shell occorre inserire nel file .zlogin la definizione:
      soffice () { ~/Office51/bin/soffice }




Valid HTML 4.0! <address>Apache/2.2.15 (Linux/SUSE) Server at web.fis.unico.it Port 80</address>
This page has been visited (none) times since (none)